SECURETTY(5) Manuale del programmatore di Linux SECURETTY(5)

securetty - lista di terminali sui quali è consentito a root di eseguire l'accesso

Il file /etc/securetty contiene i nomi dei terminali (uno per riga, senza /dev/ iniziale) che sono considerati sicuri per la trasmissione di certi "token" di autenticazione.

È usato da (alcune versioni di) login(1) per limitare i terminali sui quali è consentito l'accesso a root. Vedere login.defs(5) se si usa la suite shadow.

Sui sistemi abilitati a PAM, è usato per gli stessi scopi da pam_securetty(8) per limitare i terminali sui quali sono accettate password vuote.

/etc/securetty

login(1), login.defs(5), pam_securetty(8)

Questa pagina fa parte del rilascio 5.13 del progetto Linux man-pages. Una descrizione del progetto, le istruzioni per la segnalazione degli errori, e l'ultima versione di questa pagina si trovano su https://www.kernel.org/doc/man-pages/.

La traduzione italiana di questa pagina di manuale è stata creata da Giovanni Bortolozzo <borto@dei.unipd.it>, Alessandro Rubini <rubini@linux.it>, Giulio Daprelà <giulio@pluto.it> e Marco Curreli <marcocurreli@tiscali.it>

Questa traduzione è documentazione libera; leggere la GNU General Public License Versione 3 o successiva per le condizioni di copyright. Non ci assumiamo alcuna responsabilità.

Per segnalare errori nella traduzione di questa pagina di manuale inviare un messaggio a pluto-ildp@lists.pluto.it.

9 giugno 2020 Linux